PRODUCTIONS » Ai Migranti

EN  /  FR  /  IT


“ Ai Migranti” Spectacle lauréat du prix “Equilibrio2010” Roma Auditorium Parco della Musica, jury composée par: Carole Fierz, Paris Quartier d’été – Paris; Brigitte Fürle Berliner Festspiele – Berlin; Gil Mendo Culturgest – Lisbon; Benoît Swan – Pouffer Cedar Lake Contemporary Ballet – USA; Suzanne Walker Sadler’s Wells – London

Production: Fondazione della Musica Per Roma
Co-Production: Ass. Sosta Palmizi, Corte Ospitale di Rubiera, Teatro Asioli di Correggio

 

Ai Migranti è una dedica a tutti coloro che affrontano il difficile e doloroso spostamento verso rotte geografiche precise ma dense di incognite esteriori e interiori.

È un susseguirsi d’immagini evocative e pittoriche, un flusso continuo di movimenti e sequenze che rimandano alla chiara tematica dei popoli migratori.

Lo spettacolo è una perfetta fusione tra tecniche circensi e danza contemporanea. Ogni elemento circense viene messo al servizio dell’unità coreografica dello spettacolo.“Pura energia che esplora tutte le possibilità del movimento.

La coreografia, grazie all’impeccabile tecnica acrobatica dei performer, si snoda attraverso parti di danza corale, assoli e duetti struggenti e ironici, che esprimono condizioni dell’anima e tessiture relazionali. Crea raccordi gestuali dosando l’energia esplosiva a gesti più contenuti. Mantiene sempre chiaro il filo rosso del racconto. Evoca immagini di sbarchi clandestini, di approdi e di ulteriori fughe, di conflitti fra gruppi, di angusti ritrovi, di solidarietà necessaria. .

Lo spettacolo  costruisce paesaggi e li annulla con un cambio di prospettive, ci trascina in luoghi di cui perdiamo le tracce, con un improvviso spostamento della luce ci fa naufragare dal giorno all’oscurità, e in maniera vertiginosa tutte le storie iniziano a convergere fino a ad una costruzione imponente, fatta di uomini e oggetti, dove gli uni si perdono negli altri, le strade si ritrovano e le identità si perdono. Così mentre tutto si acquieta, da un altezza di quattro metri da terra resta a guardarci un monumento alla povertà e, al contempo, all’accumulo di esperienze. Un monumento circondato da un silenzio pieno di storie.

Un monumento dedicato Ai migranti.
 

Direction et Coreographie: Piergiorgio Milano Creation et Intepretation: Elena Burani, Florencia Demestri, Piergiorgio Milano, Fabio Nicolini, Roberto Sblattero, Francesco Sgrò Regard exterieure: Claudio Stellato Creation Musical: Simone Thierree Creation Lumiere: Florance Richard Regie: Luca Carbone Organisation: Giovanna Milano Photo: Alexandro Tripodi e Manuela Giusto

Tour:

2016
18/12/16 Mori
2015
28/03/15 Venaria Reale 11/04/15 Pergine Valsugana 30/04/15 Ala 25 – 26 / 10/ 2015 Torino 4/12/15 Longiano 
2014
11/03/14 Grosseto 13/03/14 Arezzo 14/03/14 Pontremoli 15/03/14 Arezzo 04/04/14 Breno (BS)
2013
22/05/2013 Roma 24/05/13 Roma
2012
19-20/12 Trento 17 e 19/02 Putignano 18/02/12 Taranto 13/04/12 Magione 16/06/12 Mezzocorona 29/09/12 Torino 06/10/12 Breno (BS)
2011
19/03/11 Città di Castello 24/03/11 Piacenza 30/04/11 Riesi 04/07/11 Pergine 14/10/11 Torino 17-19/11 Palermo 26/11/11 Correggio 17/12/11 Limbiate